CONSULTABILE IL SITO WEB ISPRA SULL'EROSIONE COSTIERA

E’ consultabile il nuovo sito tematico web dell’ISPRA per la presentazione e la diffusione del documento  Linee Guida per la Difesa della Costa dai fenomeni di Erosione e dagli effetti dei Cambiamenti Climatici.

Il documento è frutto del lavoro avviato nell’aprile 2015 dal Tavolo Nazionale sull’Erosione Costiera (TNEC) e finalizzato a dare attuazione al Protocollo di Intesa sottoscritto, tra Ministero Ambiente e Regioni rivierasche, il 6 aprile 2016 (Protocollo di Intesa per la redazione di Linee Guida Nazionali per la Difesa della Costa dai Fenomeni di Erosione e dagli effetti dei Cambiamenti Climatici).

Le Linee Guida Nazionali per la Difesa del Costa, sono state realizzate per iniziativa del Sottosegretario di Stato del MATTM, on.le Silvia Velo, con il contributo delle Direzioni Generali per la Salvaguardia del Territorio e delle Acque e per la Protezione della Natura e del Mare, delle Regioni rivierasche italiane, delle Autorità di Bacino, dei principaliIstituti di Ricerca scientifica e con il coordinamento tecnico di ISPRA nella sua veste di componente del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA). 

Tale documento intende essere una prima proposta di indirizzo, che tiene conto del quadro normativo esistente e di tutte le attività e le iniziative regionali, nazionali e internazionali, in corso o che hanno prodotto risultati rilevanti in materia di difesa delle coste, e che pone particolare attenzione alle azioni di gestione degli effetti dell’erosione costiera riguardanti il controllo della linea di costa, la sua protezione e l’adattamento ad essa, in stretta correlazione con il contesto fisiografico e con il loro grado di efficacia e durabilità nonché in considerazione dei cambiamenti climatici in corso. 

Il sito tematico web per la presentazione delle Linee Guida, realizzato grazie alla collaborazione del Servizio Informatico, della Redazione Web e dell’Area per la Comunicazione istituzionale di ISPRA, è raggiungibile al seguente indirizzo:

http://www.erosionecostiera.isprambiente.it/