L'AMP capo Rizzuto Partner del progetto BLUMED - INTERREG Interreg V B Adriatic - Ionian Programme ADRION 2014 -2020

E’ stato approvato il progetto denominato “BLUMED – Progetto per il coordinamento di  Musei e siti archeologici subacquei per la valorizzazione del turismo sostenibile e responsabile e per la promozione della crescita BLU nelle zone costiere e le isole del Mediterraneoche vede l’AMP “Capo Rizzuto” tra i Partner progettuali, finanziato nell’ambito del INTERREG Interreg V B Adriatic - Ionian Programme – ADRION 2014 -2020.

Il Programma Adrion ha come primo obiettivo supportare la Strategia europea per la regione Adriatico -Ionica (Eusair), per favorire l'integrazione tra gli Stati partner, facendo leva sulle risorse naturali, culturali ed umane esistenti nelle aree del mare Adriatico e del mar Ionio,  rafforzandone la coesione economica, sociale e territoriale. 

L’AMP “Capo Rizzuto” ha aderito al programma in veste di external partner ed è stata individuata in considerazione delle esperienze acquisite nell’ambito della promozione dell’archeologia subacquea e, in particolare,  a seguito della realizzazione del Percorso archeologico sub (Punta Scifo D), effettuato con risorse finanziarie ottenute a valere sul  FEP 2007/2013 – Asse IV – GAC/FLAG “CostiHera” in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria.  

Il Progetto BLU MED, finanziato per € 2.795.000,00 c.ca,  si propone di creare una partnership di lunga durata tra le istituzioni dei principali paesi del Mediterraneo che operano per la valorizzazione sostenibile e la protezione del patrimonio culturale subacqueo, con l’obiettivo di definire ed adottare una strategia comune che guiderà i governi locali e altri soggetti pubblici (ad esempio: Aree Marine Protette, Musei, Comuni, ecc) nell’attuazione di piani di sviluppo e di progetti rivolti alla conservazione e valorizzazione dei siti subacquei e, in particolare, all’adozione di un modello sostenibile e responsabile per lo sviluppo del turismo.

La possibilità di sfruttare le metodologie e strumenti innovativi che i partner del progetto hanno realizzato  saranno condivisi, analizzati, selezionati e personalizzati per l’attuazione della strategia comune.

L’AMP Capo Rizzuto è uno dei “siti pilota” dove saranno sperimentate le innovazioni tecnologiche che saranno proposte con il supporto dell’UNICAL - Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale – DIMEG (Partner BLUMED) con il quale sono già in fase di sperimentazione strumenti e tecnologie innovative per la promozione truistica e la valorizzazione del sito Punta Scifo D (Progetto VISAS “Valorizzazione responsabile e sostenibile dei siti archeologici sommersi).